Chiesa di Maria S.ma del Monte Carmelo
Italia - Calabria - RC - Bagnara Calabra
 
Tipologia
Bene Architettonico
 
Descrizione
Non rimangono testimonianze architettoniche della chiesa sorta a metà del XVIII secolo su un sito poco discosto dall'attuale. Dopo il terremoto del 1783 la riedificazione avviene molto celermente. Le fonti ed in particolare i documenti conservati nell'archivio della Confraternita, costiuitasi il 6 marzo 1685, oltre al rilievo bronzeo apposto alla vara processionale custodita nell'attuale chiesa, forniscono dati relativi alla configurazione ottocentesca del complesso. La chiesa attuale è preceduta da un ampio piazzale presenta, tanto nel prospetto quanto nel complesso decorativo interno, evidenti reminiscenze tardobarocche coniugate ad elementi decorativi di gusto ancora seicentesco, che si sovrappongo no e si mescolano con i linguaggi figurativi dei secoli success ivi. La facciata è realizzata in pietra di Siracusa, l'impostazione neoclassica è esemplata dall'ordine gigante delle quattro colonne binate, impostate su un alto zoccolo, e con capitelli di ispirazione ionica. A sinistra della facciata si trova la torre campanaria, a pianta quadrata riedificata nel 1917, che sostituisce la precedente a pianta circolare crollata a causa del terremoto del 1908.L'interno della Chiesa è scandito da colonne in stile ionico di gesso dipinto, e si contrappone per la ricchezza decorativa dei suoi stucchi, che ornano la navata ed impreziosiscono l'arco trionfale, alla sobrietà della facciata; gli interventi decorativi sono stati attribuiti da alcuni studiosi a maestranze siciliane assi attive per le chiese della Calabria, i Gianforma, e da altri ai polistenesi Morani. Siciliana è anche la fattura dell'altare in marmi policromi, realizzato dal messinese Antonio Amato nel 1828. La scultura raffigurante la Madonna del Carmine, cui si intitola la Confraternita, è pregevole lavoro di artista napoletano del 1856, mentre la veneratissima icona riproducente l'iconografia della "Vergine Bruna" del Carmine di Napoli, sembra datarsi al XV secolo.
 
 
Galleria fotografica
Mappa
mappa

Atlante dei Beni Culturali della Calabria 2012 © - Tutti i diritti sono riservati
Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie