Beni Architettonici segnalati >> Ruderi del Castello Normanno
Italia - Calabria - CS - Scalea

Tipologia
Bene Architettonico

Descrizione
Il castello sorge con andamento irregolare su uno sperone roccioso che domina il centro abitato di Scalea e risale al XII sec.
Il castello venne costruito dai normanni su di una precedente rocca longobarda “secondo le tecniche del tempo, riparato dagli angioini dopo la guerra del vespro, rappresenta la più importante piazzaforte del golfo di Policastro ed una delle più importanti della Calabria”. La fortificazione ebbe infatti un ruolo centrale nella storia della Calabria normanna poiché al suo interno si divisero i territori calabresi, conquistati e da conquistare, i fratelli Ruggero e Roberto d'Altavilla, dominatori normanni del sud Italia.
Il castello venne riadattato nel XV sec., rimane ancora una parte delle alte mura, in alcuni tratti scarpate con la parte terminale merlata, nelle quali sono ancora leggibili gli adeguamenti apportati.
Il castello successivamente divenne dimora privata dei vari signori che si avvicendarono nel comando dei feudi circostanti. Infatti da fortezza normanna divenne poi angioina, fu in seguito feudo dei Sanseverino nel 1442, passò nel 1501 ai Caracciolo e nel 1556 agli Spinelli che la tennero fino alla eversione feudale.
Con l'abbandono del feudalesimo il castello subì un inesorabile declino che comunque trovò il suo apice nell'incuria e nell'indifferenza umana.
Oggi sono appena visibili i muri perimetrali ed una torretta.
Si ricorda che tra i ruderi del complesso difensivo è stato costruito nel 1908 un serbatoio d’acqua come primo acquedotto di Scalea.

Fonti bibliografiche:
Calderazzi A. - Carafa R. (a cura di), La Calabria fortificata. Ricognizione e schedatura del territorio, Vibo Valentia, 1999


Galleria fotografica

 
Mappa
mappa

Atlante dei Beni Culturali della Calabria 2012 © - Tutti i diritti sono riservati
Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie