Beni Architettonici segnalati >> Abbazia Benedettina di Sant’ Eufemia
Italia - Calabria - CZ - Lamezia Terme

Tipologia
Bene Architettonico

Descrizione
Il complesso abbaziale di S. Maria di S. Eufemia, fondato da Roberto il Guiscardo nella seconda metà dell'XI secolo nell'area di un precedente monastero bizantino, è collegato all’Ordine dei Cavalieri di Malta che introdusse il culto per la Martire di Calcedonia, Sant’Eufemia.
Si tratta del primo dei monasteri benedettini che saranno oggetto delle attenzioni di Roberto di Grandmesnil, abate di Saint-Evroult-en-Ouche (costretto all’esilio dal duca di Normandia Guglielmo il Conquistatore) al quale il Giuscardo, duca di Puglia e di Calabria, gli affida il programma di ricostruzione religiosa e monastica sotto l’egida della Chiesa romana.  Il Monastero benedettino meglio conosciuto come Sant' Eufemia , nella Piana di S. Eufemia in località Terravecchia "Torrevecchia" (facente parte del comune di Lamezia Terme Sud in provincia Cz )  fu eretto sulle rovinedi un antico cenobio basiliano dello stesso distrutto dai Saraceni circa un secolo prima. L'abbazia di Sant' Eufemia prese subito un grande incremento. Ben presto gli undici monaci che vennero all'inizio da S.Evroul (Francia) divennero cento.L’Abbazia si trova poco distante dall’area in cui sorge il Bastione di Malta, simbolo della Città di Lamezia Terme, costruito dall'Ordine gerosolimitano dell'Abbazia di Sant'Eufemia detto dei Cavalieri di Malta quando, nel 1530, costa il fronte dal Savuto fino al Turrina era sotto la loro giurisdizione e divenne la loro ultima sede.
Luogo segnalato

Galleria fotografica


 

 
Mappa
mappa

Atlante dei Beni Culturali della Calabria 2012 © - Tutti i diritti sono riservati
Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie