Beni Architettonici segnalati >> Castello di Giannone
Italia - Calabria - CS - Calopezzati

Tipologia
Bene Architettonico

Descrizione
La castello di Giannone sorge nel punto più alto del centro urbano di Calopezzati su una base bizantina già esistente;  fu “realizzato nel XIV secolo da Giovanni Ruffo”.  Inizialmente utilizzato anche come deposito alimentare in caso di assedi, divenne successivamente dimora privata delle varie famiglie che si succedettero al controllo del territorio circostante, “appartenne” infatti “ai Sanseverino di Bisignano, agli Spinelli e ai Sambiase. Nel XVI secolo si ridusse l’altezza, si merlarono le torri, si realizzarono i bastioni” a lancia “e si spostò l’accesso modificando il fossato”. Tipologicamente, il castello ha un impianto quadrangolare irregolare con “torri angolari quadrate” irregolari, molto sporgenti e tozze, “di cui due ancora munite di merli”. “Sulla facciata nord-est” risulta “ancora integro il primitivo accesso con ponte levatoio e fossato. La corte interna è realizzata porticata”. Tra gli interventi di restauro si segnala la ricostruzione, nel 1836, dei piani superiori crollati. Al suo interno è ben conservata una biblioteca tardo barocca.

Fonti bibliografiche:
Calderazzi A. - Carafa R. (a cura di), La Calabria fortificata. Ricognizione e schedatura del territorio, Vibo Valentia, 1999
 
Mappa
mappa

Atlante dei Beni Culturali della Calabria 2012 © - Tutti i diritti sono riservati
Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie