Beni Architettonici segnalati >> Torre di Sant'Angelo
Italia - Calabria - CS - Rossano

Tipologia
Bene Architettonico

Descrizione

La Torre Sant’Angelo “viene costruita nel 1543 con materiale di risulta dell’arsenale di Turio” e fa parte di quel sistema di fortificazioni costruito su tutta la costa calabrese a difesa dei territori dalle incursioni saracene e di deposito funzionale all'adiacente struttura doganale rossanese.
Presenta “struttura muraria in pietrame misto di diversa pezzatura, con inserti di laterizio e alcuni ricorsi orizzontali in pietra di grandi dimensioni. La gran parte dell’immobile è intonacata”. Poco distante dal mare, la torre si colloca nell’abitato, circondata da pochi edifici. La forma che la contraddistingue è anomala, presenta infatti un impianto planimetrico stellato dato da una pianta quadrata di 14 m di lato (interno 10x10 m) dotata di quattro torrette triangolari poste ai vertici, “con asse lungo le diagonali del quadrato di base”, “smussate agli spigoli con bassi speroni di rafforzamento a punta” leggermente scarpati. “L’interno è voltato a botte; in ogni torretta vi è un ambiente”. Il secondo livello, sorretto da quattro arconi posti sui fronti è stato parzialmente demolito, in data non nota, per realizzare la copertura a tetto. La struttura è priva di aperture tranne in corrispondenza degli arconi.
Nel 1568 è torriero Diego de Spinoza. Negli anni compare in vari elenchi di torri; nel 1777 necessita di lavori di manutenzione”.

Fonti bibliografiche:
Calderazzi A. - Carafa R. (a cura di), La Calabria fortificata. Ricognizione e schedatura del territorio, Vibo Valentia, 1999
 
Mappa
mappa

Atlante dei Beni Culturali della Calabria 2012 © - Tutti i diritti sono riservati
Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie